cuddura

Ingredienti:
500 gr. di farina 00
600 gr. di zucchero
150 ml d’acqua
un pizzico di cannella
un po di chiodi di garofano tritati.
Procedimento:
In un pentolino riscaldare l’acqua, aggiungere lo zucchero lentamente, e spegnere il fuoco prima che l’acqua bolla.
In un recipiente mescolare la farina, la cannella e la polvere di chiodi di garofano. Aggiungere lo sciroppo ottenuto da acqua e zucchero ed impastare il tutto. Lasciare raffreddare qualche minuto, iniziare a lavorare la pasta con le mani ottenendo un bel filoncino che taglierete secondo la grandezza delle vostre basi per cuddure.
Importante, anche se l’impasto risulta molto morbido, non aggiungete altra farina o le vostre basi risulteranno troppo dure una volta cotte. Aiutatevi solo con un po di farina sul piano di lavoro, inoltre tenete l’impasto sempre coperto in modo che rimanga tiepido, se si raffredda indurisce e diventa difficile modellarlo.
Una volta formate le vostre basi per “cuddure“ posizionatele in una teglia copritele con uno strofinaccio e lasciatele asciugare per 2-3 giorni.
Il terzo giorno infornatele a 180° ed ecco che magicamente il biscotto si sdoppia la parte esterna del biscotto che si è asciugata a contatto con l’aria, rimarrà bianca e croccante, mentre il calore del forno porterà a sciogliere lo zucchero che è imprigionato all’interno, e che uscirà dalla parte inferiore del biscotto, dato che è l’unica parte che non si è asciugata del tutto. Per questo nei giorni di attesa è importante non girare mai i biscotti.
Cuocere fino a quando lo zucchero inizierà a caramellarsi e quindi a fuoriuscire dal biscotto, formando uno strato scuro.
La vostra base per cuddura è pronta da decorare secondo la vostra fantasia …
Ecco qua le basi per “cuddure” pronte da decorare …

Related Posts


pandispagna

Pan di Spagna di “Bastianu do pani”

Chi ricorda il panificio e generi alimentari di “Bastianu do pani” o “do ponti” ?? La nostra memoria arriva fino agli anni 70; ma questo panificio esisteva già da molti anni prima; Alla fine della via Roma, andando dalla piazza verso “o ponti”, sulla destra c’era un negozio che vendeva pane, dolci e generi alimentari. […]

10.12.2015
mm
pomodori

Pasta “che pumadoru appisi”

Tempo di preparazione: 30 min. (da preparare 2 ore prima) INGREDIENTI: Pomodori legati a grappolo appesi al sole, olio, peperoncino, sale, basilico e pasta secondo la propria preferenza. Ci sono molti modi per conservare il pomodoro, ortaggio molto versatile che si usa quasi in tutte le preparazioni di piatti ricchi ed importanti. Uno fra i […]

10.12.2015
mm
10421111_1006057396077812_8105372379136568746_n

Pasta con le castagne

Questo è un piatto classico della cucina casalinga di una volta che si preparava proprio in questo periodo autunnale di ottobre e novembre, esattamente quando maturano le castagne. Il castagno è una pianta molto diffusa nel territorio etneo, i suoi frutti si possono consumare freschi direttamente crudi, arrostiti, bolliti o infornati, quest’ultimo metodo si presta […]

10.12.2015
mm

Comments


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *